mercoledì 28 Settembre 2022

Pacifico, Coraggio Italia: “A Latina attesa surreale”

“Non c’è spazio a Latina per avventure personalistiche con liste ‘fai da te’ fuori dal perimetro del Centrodestra”, ne è convinta la senatrice Marinella Pacifico che, insieme a Giovanni Toti e a Luigi Brugnaro, ha fondato Coraggio Italia, la nuova casa dei moderati italiani.

Formazione politica che, come ha spiegato il sindaco di Venezia, “è ben ancorato ai valori classici dei moderati: concretezza e meritocrazia”.

Coraggio Italia punta alla costruzione di un nuovo Paese che offra opportunità e lavoro per le nuove generazioni.

Non basta essere persone perbene per governare un Paese o una città come Latina – piega Pacifico -. Bisogna avere le competenze per farlo e dunque mi auguro che si arrivi presto, al di là delle fibrillazioni odierne, tutti insieme alla scelta di un candidato condiviso e apprezzato dalla città”.

Poi ammette che il ritardo con cui si sta procedendo nell’indicare il candidato sindaco del centrodestra a Latina è “surreale”.

“I veti incrociati dei partiti maggiori rischiano di riconsegnare il comune allo stesso Sindaco che il 70% dei Pontini vorrebbe archiviare. Nel frattempo, la magistratura sta cercando di moralizzare una classe politica che tocca punte di degenerazione tipica di alcuni sistemi vigenti in paesi balcanici ed in quelli sudamericani del passato. Lo sforzo comune, quello che ci chiedono i cittadini, è di indicare un sindaco, possibilmente fuori dagli schemi di partito, orbitante nell’area di Centrodestra, conoscitore della macchina amministrativa ed esperto. I cittadini e gli elettori di centrodestra della seconda provincia del Lazio non meritano questo egoismo dei partiti. La mortificazione che si sta imponendo ai Latinensi deve essere fermata. La scelta, ovvero, la non scelta, può trovare effetti benefici nelle segreterie dei partiti, ma di certo logora il  rapporto di coesione tra la politica partitica e  la cittadinanza”.

La senatrice poi conclude: “Riconoscere che si possa convergere su di un candidato civico non è un atto di debolezza bensì di forza. Abbiamo perso molto tempo, usiamo subito e al meglio quello che resta  per organizzare la campagna elettorale. La città attende una risposta chiara. Così come deve essere chiaro che noi saremo nel Centrodestra se questo sarà come auspico, unito, rinnovato e con un candidato credibile”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img