lunedì 17 Giugno 2024
spot_img

Pacifico, Cambiamo: «I fatti di Borgo Montello pericoloso campanello d’allarme»

“Abbiamo concluso male la passata consiliatura, ma stiamo iniziando peggio l’attuale. Da Coletta solo slogan e nessuna sicurezza per i suoi concittadini”, è l’affondo della senatrice Marinella Pacifico (Cambiamo) che commenta il grave avvenimento di cronaca di Borgo Montello.

“Quando si parla di sicurezza non si intende la sola amministrazione quotidiana, peraltro esercitata egregiamente dalle forze di polizia – continua Pacifico -. Si intende un riferimento ideale, valoriale e di giusta distribuzione di diritti e di doveri. Le modalità e l’efferatezza del disegno criminale messo in atto da un gruppo della stessa etnia, ci induce a riflettere proprio sulla mancanza di progettualità della sicurezza urbana da parte del sindaco che, nei cinque anni passati, l’ha sempre considerata un ‘affaire’ della polizia ed ha lasciato il conto da pagare ai cittadini”.

Senza il rispetto delle regole e dei valori di base, per la senatrice il tessuto sociale pontino non riuscirà a proiettarsi verso il futuro né tantomeno a immaginare forme migliori di convivenza.

“La politica degli annunci inutili dell’amministrazione comunale è la plastica dimostrazione di una inadeguatezza politica circa il governo della città. Inadeguatezza aggravata da un approccio ideologico riguardo l’immigrazione e confermata dai fatti e dai freddi numeri della Questura. Una sottovalutazione gravissima confermata dal programma elettorale del bis sindaco, il quale dedica alla sicurezza urbana poche righe assolutamente inefficaci”.

“Iniziare a considerare la presenza di mafie straniere sui nostri territori come “emergenza sicurezza”, sarebbe già un salto di qualità importante e ci permetterebbe di affrontare anche in chiave politica il fenomeno – conclude Pacifico -. E’ preoccupante, infatti, lo stallo politico di una città che non ha mai creduto alle ricette fornite da Coletta. Ciò nonostante, si dovranno ancora subire queste politiche se la coalizione di centrodestra sposerà le sue idee”.

Katiuscia Laneri
Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img