mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Omicidio stradale della piccola Regina Pietra ad Ardea, indagati un uomo e una donna

Sono un uomo e una donna, rispettivamente alla guida delle due auto coinvolte nell’incidente ad essere indagati per la morte della piccola Regina Pietra, 8 anni, deceduta nell’incidente stradale di giovedì pomeriggio su via Pontina Vecchia, ad Ardea.

Si tratta di un uomo di 50 anni di anni, di professione meccanico, che stava provando la Mercedes 220 station wagon di un cliente estraneo ai fatti, e una donna di 49 che guidava la Lancia Lybra contro la quale il primo si è schiantato correndo ben oltre il limite di 50 chilometri all’ora (come si vede in due un video acquisiti dal magistrato che sta indagando).

La Lybra, anche questo si vede dal video, non ha rispettato lo stop su via della Pascarella.
Le due auto, scontrandosi, sono finite contro la Classe A della madre di Regina, dove oltre alla bimba deceduta sul colpo si trovava anche il fratellino, ora ricoverato con un braccio fratturato nel reparto di Pediatria del Policlinico Gemelli. La mamma è invece sotto osservazione al San Camillo.

due indagati sono stati dimessi entrambi dal Nuovo ospedale dei Castelli di Ariccia. Sulla Lybra c’erano anche i due bambini della 49enne rimasti lievemente feriti. La Polizia locale del comando di Ardea ha verbalizzato tutti i dettagli dell’incidente. Ora sta la Magistrato prendere le decisioni conseguenti sull’ipotesi di reato di omicidio stradale aggravato.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img