domenica 5 Febbraio 2023

Omicidio Bellomo a Terracina, Ocello: “Segnale preoccupante”. E pensa a progetti per i giovani

L’omicidio di Terracina in cui è rimasto vittima Gino Bellomo ha scosso la comunità e neppure il commissario prefettizio Erminia Ocello è potuta rimanere indifferente alla tragedia. “Tenuto conto di questi segnali preoccupanti che giungono dal mondo giovanile, – ha dichiarato il Commissario Prefettizio in una nota – sento su di me la responsabilità di accelerare la pianificazione, dal punto di vista sociale, di progetti che possono allontanare i giovani dai pericoli di una società consumistica e degradata.
 Favorirò, dove sarà possibile, ogni progetto che possa impegnare i giovani in attività sociali rivolte all’aggregazione e per loro crescita serena, perché hanno fortemente bisogno di centrare le loro attività ludiche sui valori dell’amicizia e del rispetto reciproco.
 Supporterò anche progetti capaci di prevenire e contrastare le devianze giovanili basate sulla formazione e sul lavoro, sul rispetto della legalità, per l’affermazione dei valori identitari, che non possono prescindere dall’osservanza delle regole”.

Erminia Ocello coglie l’occasione per respingere alcune polemiche che la vedono accusata di non aver portato a termine la gara d’appalto per la videosorveglianza. “C’è da chiarire ai cittadini – continua Erminia Ocello – che prima di giungere all’indizione di questa gara è stato indispensabile sopperire alla mancanza di un dirigente dell’area tecnica del Comune, mancante almeno da un decennio, fatto che ha prodotto nel frattempo inerzie, vizi e omissioni”. Ma questo problema è stato risolto con l’arrivo dell’architetto Pianese, che il Commissario Prefettizio definisce “l’uomo giusto al posto giusto”. Mentre l’amministrazione comunale ha recentemente varato la Centrale Unica di Committenza con il Comune di Itri, un ente che, spiega ancora la Ocello: “Ha risorse umane particolarmente formate e utili al proseguimento delle attività legate alle gare e ai contratti: arma vincente per contrastare le illegalità nelle pubbliche forniture”. Di questo e degli altri atti emanati dal Commissario Prefettizio se ne parlerà a breve in una conferenza stampa che sarà convocata da Erminia Ocello nei prossimi giorni.

CORRELATI

spot_img
spot_img