Avrebbe confessato Fabio Trabacchin il marito di Elisa Ciotti, la donna trovata morta questa mattina in casa a Cisterna.

L’ammissione di colpevolezza da parte dell’uomo, 35 anni come al vittima, sarebbe arrivata dopo alcune ore di interrogatorio.

L’uomo era stato portato in caserma dai carabinieri del comando provinciale di Latina intorno alle 10.

L’allarme era stato dato dalla figlia della coppia che aveva allertato un parente dopo essersi resa conto dell’accaduto.

Da una prima ricostruzione è emerso che la coppia, che si stava separando ma che condivideva ancora la stessa casa, ha avuto un litigio attorno alle 4.

Litigio sentito anche dai vicini come hanno riportato le prime testimonianze.

Il femminicidio si sarebbe consumato tra le 4, ovvero subito dopo la lite, e le 8.

L’uomo avrebbe ucciso la moglie e poi sarebbe uscito per andare al lavoro lasciando in casa la figlia di 10anni.

Poi sarebbe tornato.