mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Nuovo Capogruppo PD, De Marchis avvelenato. Cozzolino prova a fare da paciere

di Massimo Guida – La riunione del gruppo consiliare del PD ha lasciato qualche strascico nei rapporti tra i vari consiglieri. Se da una parte il neocapogruppo Cozzolino cerca di fare il paciere e ringrazia “i consiglieri che hanno deciso di non partecipare alla votazione abbandonando la seduta per una discussione molto aperta e senza riserve reciproche” assicurando “il mio pieno impegno affinché tutti i consiglieri abbiamo modo di partecipare pienamente a tutte le scelte che il Gruppo Consiliare”, De Marchis non usa toni pacati.

L’ex ha una visione un po’ diversa della riunione di lunedì sera, secondo lui completamente pilotata da Maurizio Mansutti che ha circuito Alessandro Cozzolino e Nicoletta Zuliani che a un certo punto sembravano propensi alla proposta di Omar Sarubbo come capogruppo.

“Davanti a questo quadro desolante e sconfortante – scrive De Marchis sul suo blog – abbiamo deciso di abbandonare la seduta, dopo l’ulteriore provocazione di Mansutti che rimproverava Sarubbo di essere “gradito” a destra e dopo la certificazione dello scambio di “favori” tra la Zuliani e Mansutti mediante la formalizzazione della candidatura a Vicepresidente della Consigliera per bocca dello stesso Mansutti”.

Hanno vinto i numeri, ha perso la politica -commenta sconsolato l’ex capogruppo -. Hanno vinto i numeri di un gruppo di consiglieri attento solo all’occupazione delle poltrone. Sono rimasto colpito dalla totale assenza di visione, il neocapogruppo non ha illustrato nessun punto programmatico”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img