Quando un servizio non funziona, funziona male, crea disagi e problemi ai cittadini dovrebbe essere oggetto di interventi rapidi e risolutivi.

Dovere, da parte degli enti preposti, dalla Regione Lazio che dovrebbe anche vigilare a Trenitalia, viene costantemente bypassato.

Ne è la dimostrazione, l’ennesima e di cui non c’era alcun bisogno, lo stato di abbandono e degrado in cui versa la stazione di Sezze.

Qui i pendolari da tempo hanno evidenziato, l’ultimo caso ad ottobre, che la copertura delle banchine è diventata un vero e proprio colabrodo.

L’acqua penetra a cascata mettendo a rischio l’incolumità dei pendolari.

Oggi, a distanza di oltre due mesi, il video postato da un cittadino dimostra come nulla sia stato fatto per porre rimedio a tale criticità.

Purtroppo lo stato in cui si trovano molte delle stazioni ferroviarie della provincia di Latina è analoga  e vive nel disinteresse generale.

E oltre a ritardi costanti, guasti quotidiani c’è anche il pericolo di inagibilità delle banchine.