sabato 1 Ottobre 2022

“Noi l’unica vera novità”, parola di Alberto Reggiani dal 1 agosto in edicola con “Il Giornale di Latina”

di Giusy Cavallo – Oggi in edicola c’è un nuovo quotidiano per i lettori della provincia pontina. Si chiama “Il Giornale di Latina” ed è veramente una novità a livello editoriale, nel senso che non si tratta di un mero restyling di impaginazione e di testata o di un richiamo a giornali passati. Nuovo ma non privo di esperienza, perché chi l’ha fondato è la squadra che si è già fatta conoscere con il mensile Zero e con il settimanale IlgiornalediLatina.it. Ma i lettori apprezzeranno questa nuova voce nell’informazione pontina oppure si saranno stancati di quotidiani cartacei che spuntano come funghi in edicola con nomi anche abbastanza simili? Ne abbiamo parlato con Alberto Reggiani, direttore responsabile del nuovo quotidiano che questa mattina si è presentato in edicola in abbinamento con Il Tempo (che quindi non fa più panino con “Il Quotidiano di Latina”).

Come mai questa nuova avventura editoriale?

Perché c’è bisogno di resettare il campo dell’informazione a Latina. C’è un po’ di disordine dovuto a situazioni un po’ poco chiare da parte di giornali che sono usciti che, senza nulla togliere a nessuno, hanno destato confusione nel lettore. Già l’editoria sta affrontando una crisi importante e confondere ancora di più le idee ai lettori non è una mossa poisitiva. Noi vogliamo ridestare la voglia di andare in edicola e comprare il giornale.

E voi non avete contribuito ad aumentare la confusione in edicola?

Sì forse anche noi siamo artefici di questa confusione, ma noi ci presentiamo con un prodotto credibile. Con immodestia ci siamo definiti “Quotidiano autentico” perché non abbiamo nessun Santo in Paradiso, nessuna vicinanza politica, nessun credo che non sia quello professionale e di imprenditori con la passione di fare qualcosa. Siamo un gruppo che ha già dato vita ad altri prodotti editoriali in passato (vedi Zero) e il nostro lo abbiamo sempre fatto.

Sicuramente i prodotti editoriali si distinguono tra loro per la qualità, ma “Latina Oggi”, “Oggi Latina”, “Il Quotidiano di Latina”, “Il Giornale di Latina” e ci mettiamo anche noi in mezzo “LatinaQuotidiano.it”, non c’è molta fantasia nella scelta dei nomi…

Sì non è che siamo stati particolarmente originali nel nome. Ma la parola Latina appartiene a tutti e sappiamo bene che chi ha portato avanti iniziative disconoscendo il territorio non ha fatto molta strada. Ci saremmo potuti inventare qualcosa di più originale, ma non credo che generiamo confusione perché il marchio di autenticità è nel nome, non esiste un prodotto con questo nome e speriamo di essere originali per il tipo di prodotto che offriamo.

Quali sono gli obiettivi del giornale, perché un lettore dovrebbe fidarsi di voi?

Il primo è essere credibili perché raccontiamo le cose in modo credibile. Il secondo è essere originali, ovvero diversi da quello che si vede e si legge sui siti o sugli altri giornali. Ormai gli organi di informazione, siano essi cartacei o online, devono sapersi caratterizzare e non essere ripetitivi. Non si può dare agli utenti un prodotto non originale, noi abbiamo già fatto un esperimento con Zero, con un attualità più leggera e un’informazione diversa, che ci ha caratterizzato e quindi ci siamo fatti conoscere. Nel nostro piccolo vogliamo riproporre questo format nel quotidiano, che ha sì necessità diverse ma fondamentalmente non vogliamo che le notizie ci arrivino, ma vogliamo andarcele a cercare.

Lei ha parlato dell’online, ci sarà anche un sito internet? In questo momento non è accessibile.

Il sito è in costruzione e comunque sarà diverso dalla tipologia che avevamo immaginato fino a qualche tempo fa, ovvero un giornale online sfogliabile. Adesso che siamo in edicola, il discorso è diverso. Sull’online riassumeremo ciò che i lettori troveranno in edicola, cercando di sfruttare le potenzialità del sito ed utilizzandolo come completamento dell’informazione. Comunque in questo momento ci stiamo concentrando sul cartaceo, l’informazione online la lasciamo a Latinaquotidiano.it.

Come vede il giornale da qui a un mese?

Ci siamo presentati in edicola in abbinamento con Il Tempo, per una scelta del quotidiano, e credo sia stata una mossa azzeccata: il lettore per prima cosa vede quanti giornali compra con un euro e venti. Sicuramente questo ci ha favorito ed è inutile negarlo. Al di là di questo speriamo che i lettori apprezzeranno il nostro prodotto e di incrementare le vendite magari raggiungendo gli standard dei giornali locali dei capoluoghi del Centro Nord. Lì si vendono 15mila copie al giorno e qui mai nessuno è riuscito ad avvicinarsi a questi standard. E’ ovvio che questo non è un obiettivo a un mese, ma più a lungo tempo e quasi un sogno.

LATINA OGGI ULTIMO ATTO? IL FUTURO DELL’EDITORIA PONTINA SI GIOCA IN TRIBUNALE

TORNA IN EDICOLA LATINA OGGI, È IL NUOVO GIORNALE DI PAPAVERONE

OGGI LATINA CAMBIA DI NUOVO NOME, IN EDICOLA IL QUOTIDIANO DI LATINA

“LATINA OGGI” FALLISCE, IN EDICOLA “OGGI LATINA”. LETTORI BEFFATI

CORRELATI

spot_img
spot_img