domenica 26 Giugno 2022

Ninfa Latina, amarezza per la sconfitta a Ravenna. Placì: “Non è stata una bella partita”

di Redazione – C’è amarezza in casa della Ninfa Latina per la sconfitta rimediata a Ravenna mercoledì sera al tie break. La squadra di Camillo Placì per due volte è andata in vantaggio per poi farsi rimontare e arrivare all’ultimo set venendo sconfitta ai vantaggi (18-16). “Una gara che potevamo vincere, – ha commentato l’allenatore – abbiamo fatto degli errori nel quinto set che abbiamo pagato cari e abbiamo gestito male la parte del secondo set che ci poteva dare il vantaggio del 2-0. Non è stata una bella partita, ci sono stati tanti errori da ambo le parti”. Concorda anche Dante Boninfante: “Abbiamo regalato tanto alla CMC, a partire dal secondo set per come è finito. Idem il quarto, subendo un break nel finale. Secondo me ci è mancata un po’ di tranquillità e lucidità nei momenti chiave per chiudere la partita”.

Qualche nota positiva arriva dalle consuete statistiche. Viktor Yosifov si conferma il miglior giocatore a muro con 30 punti. Ninfa Latina inoltre continua ad essere leader a muro con una media di 3.03 punti a set (88), seguito da Civitanova 2.56 (69) e Molfetta 2.54 (71). Latina rimane in testa anche negli errori punto con 4.52 punti regalati a set agli avversari, seguito da Civitanova con 4.89 e Trento 4.96.

CORRELATI

spot_img
spot_img