venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Ninfa: la fondazione Caetani ha pubblicato il calendario delle aperture per il 2023

L’apertura del Giardino di Ninfa coincide anche quest’anno con l’arrivo della primavera. La Fondazione Roffredo Caetani ha pubblicato sul sito www.giardinodininfa.eu il calendario delle aperture pubbliche per il 2023, si parte il weekend del 18 marzo: prenotazioni online.

MARZO: 18, 19, 25, 26
APRILE: 1, 2, 8, 9, 10, 15, 16, 22, 23, 25, 29, 30
MAGGIO: 1, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27, 28
GIUGNO: 2, 3, 4, 10, 11, 17, 18, 24, 25
LUGLIO: 1, 2, 8, 9, 15, 16 (orario 9-18.30) – 21*, 22*, 23*, 28*, 29*, 30* (*solo visita al tramonto, orario 18-19.30)
AGOSTO: 4*, 5*, 6*, 11*, 12*, 13* (*solo visita al tramonto, orario 18-19.30) – 15, 19, 20, 26, 27 (orario 9-18)
SETTEMBRE: 2, 3, 9, 10, 16, 17, 23, 24, 30
OTTOBRE: 1, 7, 8, 14, 15, 21, 22, 28, 29
NOVEMBRE: 1

“Come di consueto -ha detto il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Massimo Amodio – il Giardino di Ninfa apre ai visitatori con l’arrivo della primavera. Un appuntamento con la bellezza che per la Fondazione ha un significato più ampio, Ninfa è infatti molto altro a cominciare dal valore storico e culturale che questo luogo custodisce insieme al messaggio di tutela e salvaguardia ambientale che i Caetani hanno voluto attribuirgli fin dalla sua creazione, agli inizi del secolo scorso. E così, in linea con le indicazioni lasciate da Lelia Caetani nel documento costitutivo della Fondazione, anche quest’anno, come sempre, avremo un ricco calendario di eventi: dai progetti in corso con i Parchi Letterari, passando per le iniziative organizzate per la stagione estiva consolidando le storiche collaborazioni con gli amici del Campus Internazionale di Musica e con la compagnia del Teatro Fellini. Appuntamenti, questi, che si integreranno con l’ormai tradizionale soggiorno letterario degli studenti della Scuola Holden e partnership con numerose università che coinvolgeranno anche al Castello Caetani di Sermoneta. Senza dimenticare, ovviamente, la fase di rilancio del Parco Pantanello grazie alla recente convenzione con la Lipu. La Fondazione Roffredo Caetani è punto di riferimento ed importantissimo attrattore culturale del territorio, stiamo lavorando a nuovi eventi e importanti collaborazioni di caratura internazionale anche grazie alla collaborazione del nostro Comitato direttivo e del Consiglio generale, sempre pronto a offrire elementi utili per la valorizzazione dei luoghi dei Caetani. Di questo e molto altro, grazie anche ad alcune iniziative che coinvolgeranno gli amici della Fondazione Camillo Caetani, parleremo nel prossimo futuro”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img