I posti al cimitero di Borgo Montello sono sold out.

Da mesi ormai le salme sono costrette a restare “depositate” nella chiesa della struttura in attesa di ricevere adeguata sepoltura.

I cittadini e le famiglie sono sul piede di guerra da tempo.

In campo c’è un progetto, approvato a febbraio 2019, per la realizzazione di nuovi 180 loculi.

Ma nell’attesa che venga messo in atto le salme non hanno posto.

Così, in questi giorni, complice anche il caldo torrido e il rischio di problemi per la salute e l’igiene pubblica, con un’ordinanza il sindaco di Latina, Damiano Coletta, ha autorizzato l’occupazione temporanea, per un massimo di 24 mesi, di un loculo dato in concessione a viventi ad oggi non occupato.

L’utilizzo è gratuito e non è esclusa una proroga.

Il che non fa ben sperare sui tempi di realizzazione dei nuovi loculi.

“Per far fronte in modo razionale e decoroso alla mancanza di posti salma, si rende
necessario adottare un provvedimento straordinario per far fronte all’emergenza – si specifica nell’ordinanza – che si è venuta a determinare in modo da assicurare il servizio di tumulazione alla salma attualmente depositata nella sala del Cimitero”.

Contestualmente gli uffici stanno effettuando un monitoraggio dei loculi in concessione  e non occupati che potrebbero nei prossimi mesi essere utilizzati per far fronte alla carenza di posti.