venerdì 7 Ottobre 2022

Nascosti su un’auto rubata, prima la fuga e poi la rissa con i poliziotti: arrestati due romeni

Sorpresi a bordo di un’auto rubata, prima hanno tentato la fuga e poi hanno ingaggiato una lotta con gli uomini della Squadra Volante e della Squadra Mobile. È accaduto ieri mattina a Latina. I due erano letteralmente nascosti su un’auto risultata rubata il 9 maggio. Non appena giunta la segnalazione, gli equipaggi della volante sono giunti sul posto. I due si sono dati a una precipitosa fuga nei campi, scavalcando recinsioni e persino arrampicandosi per i tetti. Per riprenderli è stato necessario far intervenire anche la Squadra Mobile. Prima di essere bloccati, hanno innescato una colluttazione abbastanza violenta, tanto che per due poliziotti è stato necessario ricorrere alle cure del Pronto Soccorso, dove sono stati giudicati guaribili in 7 giorni.

L’auto è risultata rubata da una villa che nella stessa circostanza era stata svaligiata. All’interno dell’abitacolo le Forze dell’Ordine hanno rinvenuto oggetti atti allo scasso, tra cui un piede di porco, una chiave inglese, una grossa forbice, nonché una pila elettrica. Il sospetto è che i due stessero per compiere un altro furto e fossero appostati in attesa che i proprietari lasciassero l’abitazione presa di mira. I due arrestati sono stati identificati: sono cittadini romeni, di 23 e 21 anni, già noti alle forze dell’ordine. Ora dovranno rispondere di resistenza, violenza, lesioni a Pubblico Ufficiale, ricettazione dell’autovettura e possesso di arnesi atti allo scasso.

CORRELATI

spot_img
spot_img