giovedì 13 Giugno 2024
spot_img

Muore in carcere a soli 26 anni: era residente a Latina

Saranno l’inchiesta e l’esame autoptico, disposto dalla Procura di Viterbo, a cercare di fare luce sulla tragedia avvenuta ieri notte nel carcere del capoluogo della Tuscia.

In una delle celle, infatti, è stato ritrovato il corpo senza vita di un ragazzo di 26 anni, morto nel suo letto. Si chiamava Cosmin Tebuie, aveva 26 anni ed era residente a Latina. Stava scontando una condanna per i reati di rapina e incendio, commessi nel 2021 a Borgo Grappa. A quanto pare il giovane godeva di buona salute e sarebbe morto nel sonno; sul suo corpo, infatti, non sono stati trovati segni di violenza. Non solo; appena poche ore prima era stato al telefono coi familiari ai quali aveva detto di stare bene. Sabato dopo la cena si è addormentato e non si è più svegliato.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img