astensione penalisti
Il Tribunale di Latina

Come già era emerso nel luglio del 2016 è arrivata la prescrizione a porre la parola fine sul processo relativo alla maxi evasione fiscale della Aprilia Multiservizi a carico di 7 ex dirigenti. Questa mattina presso il tribunale di Latina il presidente del collegio penale Soana ha letto la sentenza: “Non doversi procedere”.

Le indagini della Digos avevano portato alla luce la presunta evasione di 23 milioni di euro in un periodo che va dal 2003 al 2007. Gli imputati avrebbero – secondo le accuse mosse a loro carico – omesso di versare i contributi assistenziali e previdenziali all’Inpdap e avrebbero fatto delle false comunicazioni in bilancio. Sul banco degli imputati sedevano i manager Carla Amici, Riccardo Mignani, Salvatore Messere, Massimo Bortolameotti, Felice Palumbo, Rino Savini e Amedeo Avenale.

“Ci sarebbero stati gli estremi per una assoluzione” hanno detto dopo la lettura della sentenza gli avvocati che hanno preannunciato il ricorso in Cassazione. Nel collegio difensivo Felline, Oropallo, Bozheku, Cassoni e Moscia.