domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Multipiano all’ex Autolinee, il parcheggio della discordia

di Redazione – Il parcheggio multipiano annunciato dall’amministrazione divide la città. Da una parte ci sono i commercianti che vorrebbero una veloce realizzazione dell’infrastruttura perché ritenuta propedeutica alla pedonalizzazione del centro storico. Dall’altra parte ci sono i grillini, contrari all’ennesima “colata di cemento” e convinti che non siano nuovi posti auto la soluzione per Latina quanto un corretto potenziamento del trasporto pubblico.

Ma andiamo con ordine: i titolari dei negozi del centro storico sono molto preoccupati per la pedonalizzazione della zona che sarà presentata in pompa magna la prossima settimana e che prenderà il via categoricamente da settembre. I commercianti infatti hanno paura che un centro storico pedonale e non raggiungibile in auto sia un deterrente per lo shopping. Secondo Italo Di Cocco, presidente di Ascom Confcommercio, solo il 50% degli esercenti è d’accordo con l’isola pedonale e comunque non apprezzano l’accelerazione del Comune su questo progetto, mentre preferirebbero che la pedonalizzazione fosse successiva alla realizzazione del multipiano.

Intanto i grillini puntano il dito contro la decisione dell’amministrazione di “concentrare l’intero flusso automobilistico in un solo punto” attuando “una violenza ai connotati architettonici del nostro centro storico”. Secondo gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Latina, infatti, questa decisione non è assolutamente la “soluzione più adatta”.

“L’amministrazione comunale – si legge in un articolo firmato da Gianluca Bono – sembra aver dimenticato il tassello più importante per lo sviluppo eco sostenibile della città, ossia il trasporto pubblico locale. Infatti questi parcheggi avrebbero senso solo se venissero realizzati, con funzione di “snodo” , all’esterno della circonvallazione, supportati da un flusso di navette, da e per il centro, efficiente e continuativo”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img