lunedì 30 Gennaio 2023

Morto l’avvocanto Lanfranco Tonelli, martedì la camera ardente e i funerali

Sarà allestita martedì 11 aprile, alle 12, preso l’aula della Corte d’Assise del tribunale di Latina, la camera ardente per dare la possibilità a tutte le persone che conoscevano l’avvocato Lanfranco Tonelli, deceduto ieri, di salutarlo per l’ultima volta. I funerali saranno invece celebrati presso la cattedrale di San Marco di Latina alle 15 dello stesso giorno.

Il legale ha iniziato ad esercitare la sua professione dal 1959 e sino a tutto l’anno 2016 è stato attivo, elargendo preziosi consigli e suggerimenti.

Ha ricoperto per più mandati la carica di presidente provinciale delle Acli di Latina ed è stato l’avvocato fondatore dell’ ufficio legale della Cisl di Latina.

Nello svolgere la sua professione si è sempre dedicato alla tutela delle persone più bisognose e ha vissuto la professione come una vera e propria missione in cui ha creduto fermamente. E’ il decano degli avvocati di Latina e maestro di tutti gli avvocati del Foro pontino per quanto riguarda il Diritto del Lavoro, sua forte specializzazione.

Tra i suoi più grandi risultati anche quello di aver consentito al Comune di Latina di acquisire la proprietà esclusiva dello stadio Francioni e l’aver patrocinato giudizio di legittimità avanti la Corte Costituzionale allo scopo di ottenere anche in favore dei padri lavoratori i diritti spettanti alle madri e derivanti dall‘astensione obbligatoria dal lavoro concessa post partum.

In questo senso ha assistito Franco Bruognolo contro l’Inam sollevando la eccezione di incostituzionalità sulla norma che prevedeva che il diritto all’astensione dal lavoro e il diritto al godimento dei riposi giornalieri, all’epoca erano riconosciuti solo alla madre lavoratrice. Un grande passo verso la parità dei diritti tra uomo e donna.

CORRELATI

spot_img
spot_img