sabato 26 Novembre 2022

Morte Saverio Urcioli. “Ci mancheranno la sua competenza e il suo entusiasmo”

Non si placa lo sgomento per la morte di Savero Urcioli, Soprintendente ai Beni archeologici, Belle arti e paesaggio per le province di Latina, Rieti e Frosinone, morto la notte di Pasqua.

A esprimere il cordoglio altri sindaci della provincia di Latina. Si uniscono alle condoglianze il sindaco di Latina Damiano Coletta e l’Assessore alla Cultura Antonella Di Muro.
“Con il professor Saverio – afferma l’Assessore Di Muro – avevamo tante cose in comune e altrettanti progetti in cantiere per la valorizzazione delle aree archeologiche del nostro territorio. La notizia della sua improvvisa scomparsa ci ha profondamente turbati. Conserveremo di lui un ricordo prezioso, quello di chi sapeva trasferire con passione le proprie competenze”.

“Con la scomparsa del Soprintendente Urciuoli Terracina perde un amico e un punto di riferimento per il suo patrimonio culturale”, così il sindaco di Terracina Nicola Procaccini. “Dopo la sua nomina – ricorda il sindaco Procaccini – al vertice della Soprintendenza di Rieti, Latina e Frosinone, avvenuta meno di due anni fa, ha instaurato con la nostra comunità un rapporto di sincera simpatia reciproca e stima professionale. Le sue frequenti visite a Terracina, in compagnia del delegato Francesco Di Mario, sono sempre state caratterizzate da grande disponibilità e hanno rappresentato dei momenti molto piacevoli di confronto e di progettazione per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale, tanto ricco da impressionare anche il professor Urciuoli, la cui curiosità lo portava ad ampliare ulteriormente la sua vastissima cultura. Mancherà a noi che abbiamo avuto l’onore di conoscerlo e all’intera città che perde un amico recente, ma sincero. Desideriamo rivolgere le sentite condoglianze della Città di Terracina alla sua famiglia e ai suoi colleghi”.

Da Fondi il sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi esprimono il loro cordoglio. “Sono trascorsi solo pochi giorni dalla visita a Fondi del dott. Urciuoli – ricordano il Sindaco De Meo e l’Assessore Spagnardi – nel corso della quale aveva potuto apprezzare il pregevole patrimonio storico-architettonico del nostro centro storico. È stata una giornata piacevolissima, trascorsa tra il Complesso di San Domenico con l’annessa chiesetta di San Tommaso d’Aquino e il Museo Ebraico, il Castello e il Palazzo Caetani e le chiese di Santa Maria in Piazza, San Pietro e San Francesco d’Assisi. Ricordiamo ancora l’emozione sul suo volto davanti agli affreschi in San Francesco, dei quali da esperto e profondo studioso di Storia dell’Arte aveva individuato la datazione e ammirato l’armonia compositiva, e agli spazi di Palazzo Caetani. Nel corso della sua visita ci aveva preannunciato i numerosi progetti che avrebbe voluto portare a compimento alla guida della Soprintendenza e avevamo concordato sulla necessità di attuare un intervento di valorizzazione del sito delle terme romane, che avrebbe compreso la pulizia e la salvaguardia dei mosaici e una progettazione in 3D per far rivivere virtualmente ai turisti l’originaria architettura dei luoghi. Del dott. Urciuoli ci mancheranno la competenza e l’entusiasmo con cui viveva la sua professione e la grande umanità. A nome di tutta l’Amministrazione comunale rivolgiamo ai familiari le nostre più sentite condoglianze”.

CORRELATI

spot_img
spot_img