E’ stato rinviato a giudizio un medico sportivo di Monte San Biagio che avrebbe rilasciato certificati medici per attività sportiva in maniera irregolare. Secondo l’accusa avrebbe attestato falsamente l’idoneità all’attività sportiva agonistica di 28 calciatori della associazione sportiva dilettantistica del paese. I fatti sarebbero avvenuti il 24 agosto del 2017.

Oggi si è tenuta l’udienza preliminare davanti al giudice del tribunale di Latina, Giuseppe Cario, che ha disposto il rinvio a giudizio e fissato l’inizio del processo per il 7 ottobre 2019 davanti al giudice Barnabei. Le indagini erano state condotte dai carabinieri del Nas di Latina.