mercoledì 28 Settembre 2022

Monte San Biagio, Carnevale risponde alle polemiche: “la videosorveglianza si farà”

L’ampliamento della rete di videosorveglianza verrà realizzata a prescindere”. Si difende così il sindaco di Monte San Biagio, Federico Carnevale, dalle accuse del gruppo civico di minoranza. Era stato il coordinatore Guglielmo Raso a segnalare un comportamento poco corretto da parte del primo cittadino.

Sul suo profilo Facebook dichiarava di aver ottenuto un finanziamento di poco più di 102 mila euro dal Ministero dell’Interno, per il progetto di installazione delle telecamere nel parcheggio antistante la stazione ferroviaria e in altri punti nevralgici della città. Una somma che non è mai arrivata . Risulta invece che il comune di Monte San Biagio è al 2137 posto in graduatoria e che in quanto tale non può ricevere un contributo economico immediato.

Solo dopo aver appreso la reale dinamica della vicenda il sindaco avrebbe modificato il post pubblicato, senza però smentire la notizia falsa. Oltre al danno, anche la beffa. “Questa non è informazione corretta e veritiera – affermano i componenti di Monte San Biagio Civica – perché i cittadini hanno diritto ad essere informati in maniera trasparente, senza trucchetti e sotterfugi”.

E questa mattina non si è fatta attendere la risposta di Carnevale, che definisce la polemica inutile e denigratoria. “Considerato che resto sempre più convinto che garantire la sicurezza è un dovere dell’amministrazione – scrive sui social – nel prossimo bilancio che approveremo entro il 31 dicembre, la somma computata nel progetto esecutivo per realizzare la videosorveglianza verrà prevista ed imputata sul triennio di competenza. Fatti non chiacchiere!”

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img