banco opere carità

Torna a Minturno, dopo quattro anni di fermo, il Banco delle opere di carità, l’associazione che si occupa del recupero dello spreco facendolo diventare risorsa.

Ad annunciare la riattivazione, è il sindaco Gerardo Stefanelli.

“Il Banco – ha dichiarato il primo cittadino – si occuperà di circa 70 famiglie del comprensorio minturnese e sarà coordinato dall’ufficio servizi sociali del Comune con il supporto di due assistenti sociali. La distribuzione gratuita dei prodotti si terrà a partire da gennaio 2020. È in fase di studio anche la creazione di una mensa sociale riservata a persone sole e bisognose. Un’iniziativa che intende far fronte alle esigenze crescenti, avvertite nella nostra realtà cittadina”.

Nato in Italia nel 1993, il Banco delle opere di carità assiste 350.000 persone attraverso 1.150 enti convenzionati.

La sede centrale è in Campania, a Caserta in viale Enrico Mattei 14.