Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

“Non è prevista alcuna chiusura del Punto di Primo Intervento di Minturno, piuttosto è in programma il suo potenziamento.” Parole rassicuranti che provengono dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Nello specifico la Direzione Generale della Asl di Latina sta valutando l’opportunità di inserire l’ex ospedale di Minturno all’interno del progetto di telemedicina, con l’installazione di una postazione diagnostica dedicata. Iter già avviato per le isole di Ponza e Ventotene.

Eppure stando al decreto del 5 luglio scorso, è lo stesso Zingaretti a chiedere lo smantellamento di buona parte dei Punti di Primo Intervento della Provincia. Entro il 31 dicembre 2018, secondo il piano biennale 2017-2018 i presidi di Sezze, Cisterna di Latina, Cori, Priverno, Sabaudia, Gaeta e Minturno scompariranno lasciando spazio ad un’ambulanza medicalizzata. Un eventuale taglio di un servizio di primaria importanza che andrebbe non solo a creare disagi ai cittadini, ma anche alle strutture ospedaliere rimaste. In particolare per il comprensorio del Sud Pontino significherebbe aumentare il carico di lavoro e di responsabilità al “Dono Svizzero” di Formia.

Resta alta l’attenzione sulla questione. Nella seduta comunale di venerdì 29 settembre di Minturno tra i vari punti all’ordine del giorno è stato inserito anche quello della possibile chiusura dell’ex Pronto Soccorso dell’Ospedale di Via degli Eroi.