Il Comune di Minturno viene incontro alle persone con disabilità, in particolare ai minori che senza scuola rischiavano di restare senza assistenza.

“Sentito il dirigente del settore sociale Francesco D’Elia – spiega il sindaco Gerardo Stefanelli – ho deciso di riorganizzare e rimodulare il servizio di assistenza scolastica specialistica. Per questo periodo di emergenza le famiglie e gli alunni che erano inseriti nell’elenco degli assegnatari del monte ore di assistenza scolastica specialistica, potranno utilizzare quel monte ore per attività a carattere domiciliare”.

E’ stato quindi dato mandato alla cooperativa sociale Osiride, già esecutrice del servizio nelle scuole di Minturno, di raccogliere le adesioni alla proposta. Già da oggi dovrebbe essere possibile erogare il servizio domiciliare di assistenza scolastica specialistica.

“Con tale decisione – aggiunge il sindaco – abbiamo voluto garantire non solo un supporto ai minori diversamente abili e alle loro famiglie, ma anche provare a garantire agli educatori del territorio la possibilità di continuare il loro lavoro e di non aggravare una già generale e diffusa crisi economica”.