domenica 25 Settembre 2022

Minturno, raccolta differenziata al 68%. Stefanelli: “è un dato di partenza”

Continua la crescita della raccolta differenziata a Minturno. Nel mese di giugno è stato registrato un trend positivo pari al 68%. A comunicarlo pubblicamente è lo stesso sindaco Gerardo Stefanelli in conferenza stampa.

“E’ un dato di partenza incoraggiante – ha affermato il primo cittadino – che in futuro potrebbe anche diminuire se non avremo la giusta attenzione e determinazione. Dovremo valutare cosa accadrà ad agosto, quando una maggiore presenza di turisti sulle spiagge renderà più impegnativa la raccolta porta a porta.”

E a proposito di villeggianti il sindaco di Minturno ha posto l’attenzione anche su un altro fenomeno che ha caratterizzato il territorio ad aprile e maggio: la transumanza dei sacchetti. Ma nonostante ciò Gerardo Stefanelli si ritiene soddisfatto di quanto fatto dai cittadini, che “hanno accolto con entusiasmo e prontezza il nuovo cambiamento”.

La campagna di informazione e soprattutto l’app junker hanno contributo a una più attiva partecipazione da parte dell’intera comunità minturnese. “Sono convito – ha concluso il sindaco – che con il tempo il porta a porta cambierà sicuramente i nostri consumi quotidiani.”

L’assessore all’Ambiente, Pietro D’Acunto, ha spiegato quali saranno gli ulteriori passaggi migliorativi da compiere nelle prossime settimane. “Installeremo dei bidoni differenziati su strada – ha detto D’Acunto – che sono stati acquistati dall’ufficio dei Lavori Pubblici. Inoltre il cittadino avrà presto la possibilità in quattro punti su Scauri e Marina di Minturno, in tre punti su Minturno e in uno sulle frazioni, di gettare direttamente nei contenitori l’olio vegetale all’interno di una bottiglia. Ugualmente – ha continuato l’assessore all’Ambiente – i cassonetti per gli indumenti verranno dotati di un sistema di videosorveglianza.”

Tra i vari progetti comunali in programma per l’autunno 2018, non mancherà la campagna di distribuzione e controllo delle compostiere domestiche.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img