domenica 29 Gennaio 2023

Minturno, peculato nel settore giochi: sequestro da 218 mila euro

Ben 218 mila euro sequestrati a una società di giochi di Minturno e ai suoi titolari. Questo l’esito dell’operazione condotta dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Latina che ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Cassino, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Alla società e ai suoi amministratori viene contestato di non aver versato al Concessionario, e quindi allo Stato la somma dovuta a titolo di “PREU” ovvero “imposta sugli intrattenimenti”.

Le indagini svolte dai militari di Formia hanno accertato che il titolare della società e l’amministratore unico, due soggetti originari in provincia di Napoli, di fatto non avevano versato le somme dovute allo Stato, per questo ora sono ritenuti responsabili di peculato. 

Le fiamme gialle hanno eseguito perquisizioni nei locali della società di giochi e nelle case degli indagati. I finanzieri hanno proceduto quindi al sequestro di: un appartamento a Caivano, 29 veicoli (tra automobili, autocarri e motocicli) e disponibilità finanziarie (polizze assicurative, saldi di c/c e carte prepagate), per un valore complessivo pari a 218.113,87 euro. 

Un’operazione che dimostra l’attenzione della guardia di finanza per contrastare il gioco illegale a tutela dei giocatori ma soprattutto dei minori.

CORRELATI

spot_img
spot_img