LATINA - CRO - OPERAZIONE GUARDIA DI FINANZA GDF CONTROLLI - UNITà CINOFILA - CANE - ANTIDROGA - AUTO - FURGONE FOTO: PAOLA LIBRALATO

Arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga.

La coppia, formata da un 42ene di Formia e da una 31enne di  San Giorgio a Liri, nascondeva 238 grammi di cocaina purissima.

La scoperta è stata effettuata dai finanzieri del nucleo mobile della compagnia di Formia.

Nei pressi dello svincolo per Minturno, sulla variante SS7 Appia, direzione Formia, la pattuglia delle Fiamme Gialle ha fermato unaa Alfa Romeo 147 a bordo della quale viaggiavano l’uomo, la donna e la loro figlia minore.

Lo stato di nervosismo e grave agitazione della coppia, che abita a Minturno, unitamente alle risultanze dei primi riscontri eseguiti sul posto che evidenziavano l’esistenza di precedenti in capo all’uomo, hanno portato i militari a scortarli fino alla caserma di Formia.

Le perquisizioni personali hanno dato esito negativo.

E’ stato il fiuto straordinario dell’unità cinofila “Bam”, in forza alla compagnia di Formia, a portare i militari a controllare la borsetta contenente gli effetti personali della bimba.

Tra i pannolini, il biberon ed alcuni indumenti di ricambio della piccola, i finanzieri hanno trovato la busta di plastica trasparente con al suo interno 9 involucri, di differente peso, contenenti i 238 grammi complessivi di cocaina di altissimo grado di purezza.

I finanzieri di Formia, avvisato il pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Cassino, Dott.ssa Chiara D’Orefice, hanno proceduto, quindi, a sequestrare la droga e ad arrestare la coppia.

L’uomo è stato portato nel carcere di Cassino e la donna ai domiciliari dove resteranno a disposizione dell’autorità giudiziaria.