domenica 4 Dicembre 2022

Minturno, inaugurata a Tufo la nuova sede del Centro diurno per disabili

Anno nuovo, sede nuova. Il Centro diurno per disabili “Arca di Noè” di Minturno ha ripreso le proprie attività presso l’ex scuola di Tufo. L’inaugurazione dei locali, avvenuta l’8 gennaio, rappresenta un ulteriore tassello che va ad aggiungersi alle scelte effettuate dalla Giunta Comunale a luglio 2016.

Enorme soddisfazione da parte del sindaco Gerardo Stefanelli. “Spazi più ampi e idonei alle varie attività che si svolgono nel Centro diurno, spazi all’aperto per le attività del periodo primavera/estate, maggiori possibilità di integrazione con la comunità locale: queste le motivazioni che ci fecero decidere per questo trasferimento – ha precisato il primo cittadino sui social. – L’attivazione dell’assistenza specialistica per le scuole, la predisposizione di assegni ad personam per i disabili gravi senza rete familiare di supporto, l’aumento dei contributi alle famiglie che hanno grandi difficoltà economiche – ha continuato Stefanelli – sono tutte misure ispirate dalla sensibilità e delicatezza che animano l’Amministrazione comunale.”

Un’attenzione, quella per i diversamente abili, particolarmente mostrata anche dall’Assessore alle Politiche Sociali, Mimma Nuzzo. La nuova sede infatti avvicinerà non solo le famiglie, ma ogni singolo cittadino a una realtà che spesso si fa fatica ad accettare.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img