lunedì 24 Giugno 2024
spot_img

Mine e bombe inesplose nei boschi di Castelforte; completata la bonifica

Un’importante e delicata operazione di bonifica straordinaria è stata completata oggi, portando alla neutralizzazione di 153 ordigni bellici inesplosi, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, rinvenuti in un’area boschiva di montagna nel comune di Castelforte. Gli specialisti del 21° Reggimento Guastatori di Caserta, unità della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, hanno condotto questo complesso intervento che ha richiesto grande competenza e attenzione.

L’operazione, che ha avuto inizio il 19 giugno scorso, ha riguardato ordigni di provenienza britannica, statunitense e tedesca, rappresentando un importante passo verso la sicurezza di quest’area e delle comunità che vi abitano.

Le modalità di bonifica e brillamento di questi pericolosi residuati bellici sono state pianificate in dettaglio attraverso riunioni coordinate dalla Prefettura di Latina. Queste discussioni hanno coinvolto rappresentanti del Comando Forze Operative Sud dell’Esercito Italiano, del 21° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito Italiano, dell’Arma dei Carabinieri, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa Italiana e dei Comuni di Castelforte e Santi Cosma e Damiano.

In poco più di un mese, tutti gli ordigni sono stati individuati e recuperati in una vasta area boschiva nel comune di Castelforte. Successivamente, sono stati trasportati in una cava di Santi Cosma e Damiano, dove si è svolto il cruciale processo di neutralizzazione.

L’operazione ha richiesto una stretta collaborazione tra vari enti e istituzioni che hanno fornito il loro supporto prezioso al team di bonifica dell’Esercito Italiano. Il Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana ha garantito un presidio costante durante tutte le fasi dell’operazione, inclusi il recupero degli ordigni in montagna e il brillamento in cava.

L’Arma dei Carabinieri e i Vigili del Fuoco hanno altrettanto contribuito con la loro costante presenza, assicurando la massima sicurezza in ogni fase dell’operazione. Il Comune di Castelforte, inoltre, ha giocato un ruolo fondamentale fornendo assistenza logistica e costituendo un Centro Operativo Comunale di Protezione Civile.

Con il completamento di questa operazione di bonifica, l’area montana tra Castelforte, Santi Cosma e Damiano e Coreno ritorna a essere fruibile in totale sicurezza.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img