mercato settimanale Formia

Possono tirare un sospiro di sollievo gli ambulanti del mercato settimanale del sabato a Formia. Continueranno a svolgere le proprie attività negli orari e nelle modalità contemplati fino ad oggi.

A rassicurare gli operatori è l’assessore al turismo e alle attività produttive Kristian Franzini, che interviene a seguito del mancato rinnovo della convenzione sull’esercizio del mercato di Largo Paone.

“Una norma della legge regionale 33/1999 – ha precisato Franzini – esclude la possibilità di autogestione relativa ai mercati settimanali. Ciò che cambierà è che dal 18 febbraio (data di scadenza dell’attuale accordo), il Comune di Formia anzichè interfacciarsi con il Consorzio ‘Torre di Mola’, che garantiva il pagamento dei tributi, il rispetto degli spazi assegnati, l’orario di uscita, l’assicurazione per la copertura dei danni, dovrà farlo con ogni singolo ambulante, così come avviene già nel mercato di via Olivastro Spaventola. Se dovesse passare il nuovo testo unico, noi saremo pronti e disponibili a risentire certamente il Consorzio”.

Nel sottolineare quanto “l’area di Largo Paone rappresenti una risorsa preziosa per la città”, l’assessore alle attività produttive ritiene soprattutto necessario “lavorare per l’interesse della collettività”.

L’obiettivo che l’amministrazione comunale vuole porsi è quello di “chiudere quel lungo capitolo della politica formiana caratterizzato da tutta una serie di forzature, il cui unico esito è stato quello di non fornire certezze agli operatori economici”.