giovedì 2 Dicembre 2021

MB ed Eco Liri, festa di fine stagione tra passato e futuro

Si sono ritrovati martedì, 16 novembre, presso la sede di San Giorgio a Liri, atleti e dirigenti della squadra ciclistica MB Lazio Eco Liri, per tracciare un bilancio delle attività del 2021, e per pianificare quanto succederà nella prossima annata sportiva.

“Quest’anno – ha spiegato il responsabile del team, Roberto Cancanelli – chiudiamo la stagione sportiva con la vittoria di due campionati italiani: il gran fondo che ha visto il successo del nostro del nostro Simone Mastropaolo e il campionato nazionale strada cicloamatori vinto da Fabrizio Belli. Abbiamo inoltre ottenuto dieci vittorie assolute e vinto la classifica del Giro delle Province. Non posso che essere soddisfatto dei risultati raccolti dai miei ragazzi. Possiamo dire con orgoglio che l’anno prossimo avremmo in squadre tre campioni italiani. Ai due già detti si aggiungerà anche Debora Mascelli che questa sera non è presente per impegni lavorativi.

Il prossimo anno invece – ha concluso – organizzeremo come gruppo MB Lazio Eco Liri, 14 prove del Giro Interregionale che si svolgerà tra Lazio, Abruzzo, Campania e Molise”.

“Abbiamo perso il conto delle vittorie –  ha spiegato il responsabile commerciale Eco Liri, Enrico Grossi – ma prendiamo come riferimento questo appuntamento annuale in cui festeggiamo l’anno concluso e fungiamo da “portafortuna” per il futuro. Da 18 anni siamo ormai vicini a questa splendida realtà sportiva: ormai non si può parlare più di interessi o accordi commerciali, ma solo e soltanto di amicizia e stima reciproca. Lavoriamo insieme per far crescere a livello sportivo un’intera porzione di territorio”.

L’occasione è stata propizia per il direttore Commerciale Grossi, per presentare a stampa ed atleti le caratteristiche della nuova Fiat 500 elettrica. Gli atleti, dal canto loro, hanno omaggiato lo sponsor con una maglia autografata.

Una realtà, quella nata dalla collaborazione tra il gruppo Eco Liri di San Giorgio e l’MB Lazio, che dura ormai da 18 anni, che è ormai consolidata a livello nazionale. Un gruppo di cicloamatori che conta ormai 50 tesserati, tre delle quali donne, e che si pone l’obiettivo, grazie al lavoro del presidente Roberto Cancanelli, di diventare nel prossimo futuro un laboratorio anche per i più giovani e gli stessi bambini.

Per il 2022 il programma è già fitto, ma l’appuntamento da segnare sul calendario è quello del 18 e 19 giugno: la federazione ha infatti deciso di affidare all’MB Lazio l’onore, ma anche l’onere, di organizzare sulle strade di casa i campionati italiani delle categoria individuali, coppia e a squadra.

CORRELATI

spot_img
spot_img