Mauro Carturan

Mauro Carturan è ora ufficialmente sindaco di Cisterna. Alle 15.30 di oggi l’ufficio elettorale lo ha proclamato sindaco della città a seguito del voto del 6 gennaio che lo ha visto trionfare con il 74% dei voti. Stavolta però lo scarto che lo separa dal ballottaggio è ben più consistente dei tre voti del 10 giugno. Il minimo dei voti richiesti era 9.282, Carturan sommando i voti del 10 giugno e quelli del 6 gennaio ha incassato 9.745 consensi.

Le elezioni del 6 gennaio cambiano però la composizione del consiglio comunale. C’erano diversi consiglieri uscenti in bilico, ed infatti ci saranno degli avvicendamenti.

Nella lista Cisterna Ideale rimane Marco Mazzoli, ma si ripete il “duello” tra Alberto Ceri e Luigi Iazzetta, che vede avanti Alberto Ceri. Ma quest’ultimo era già assessore, e se sarà riconfermato in giunta, lascerà il posto a Luigi Iazzetta.

Nell’Unione di Centro invece rimangono Alberto Filippi, Mauro Contarino, ma esce Alfredo Cassetti che farà posto a Simona Antenucci. Ma anche in questo caso Antenucci è un ex assessore, e considerato il risultato lusinghiero dell’UdC, Carturan non potrà che tenerne conto.

In Fratelli d’Italia invece i primi tre per preferenze sono Federica Agostini, Marco Squicquaro e Vittorio Sambucci, gli stessi del 10 giugno. Ma se Federica Agostini tornasse vicesindaco o membro della giunta lascerebbe il posto a Francesca Giordani, che precede l’ex consigliera Monica Marasca.

La Lega conferma Pierluigi Di Cori, Fabiola Ferraiuolo, Andrea Nardi, così come dovrebbero rimanere invariati i seguenti nomi:  Carlo Cavazzina e Ciro Santi (Obiettivo Ricostruire), Luigi Esposito (Cisterna Democratica) e Massimiliano Leoni (Cisterna Domani).

Su questi equilibri andrà ad influire la composizione della giunta, e non è da escludere che Mauro Carturan possa presentare nomi diversi rispetto alla prima parte del mandato.

In minoranza invece si giocano un posto nella lista Gianluca Del Prete sindaco Claudio Papacci e Michele Mastroianni, che sono praticamente a parità. Rimane consigliere Martina Poli.

Resta invariata la composizione di Movimento 5 Stelle con Elio Sarracino e Marco Capuzzo, così come rimane invariato il duo composto da Maria Innamorato e Gerardo Melchionna. Dovrebbero essere riconfermati anche Andrea Santilli (Pd) e Gino Cece (Forza Italia).

Su tutti questi e