mercoledì 18 Maggio 2022

Marino si è dimesso, dopo una giornata di contrattazioni il sindaco di Roma fa un passo indietro

di Redazione – Alla fine Ignazio Marino si è dimesso, dopo una giornata in cui il primo cittadino ha cercato di fare di tutto pur di resistere, è arrivato l’annuncio che in molti aspettavano già da questa mattina.

Le dimissioni del sindaco Marino, infatti, erano date per sicure già ad ora di pranzo, si era detto che sarebbero arrivate subito dopo la riunione di giunta in Campidoglio. Ma così non è stato, si sono dimessi gli assessori Esposito e Di Liegro e il vicesindaco Causi, ma nemmeno questo gesto ha convinto il sindaco a fare un passo indietro.

Il commissario del PD romano, Matteo Orfini, nel pomeriggio ha riunito assessori e consiglieri democratici al Nazareno e ha inviato Sabella e Causi in Campidoglio per evitare fino all’ultimo di sfiduciare il proprio sindaco in Consiglio comunale.

Dopo un’ora e mezza di riunione, è arrivata la notizia delle dimissioni del sindaco e piazza del Campidoglio è esplosa in un boato.

MARINO GAME OVER, COME CAMBIANO SCENARI ED ALLEANZE SE ROMA VA ALLE ELEZIONI CON LATINA

CORRELATI

spot_img
spot_img