Mare d'inverno
Stefano D'Arcangelo

Sperlonga è sempre più meta ambita da turisti nazionali e internazionali.

A decretarlo gli ultimi scampoli di sole di una stagione estiva trascorsa in sicurezza e serenità, grazie alle sue acque cristalline, alle spiagge dorate, allo straordinario patrimonio storico-archeologico e paesaggistico, alla ristorazione, ad un efficiente sistema ricettivo alberghiero ed extra-alberghiero e al decoro urbano.

Ma per valorizzare queste splendide risorse, occorre riempire di contenuti uno slogan rimasto vuoto, ossia il progetto “Mare d’inverno”.

Approvato dalla giunta Cusani a fine settembre 2016, necessita ancora di azioni integrate pubbliche e private.

“L’amministrazione comunale ha già predisposto un’importantissima operazione di riordino del territorio – ha enunciato l’assessore ai beni culturali, Stefano D’Arcangelo – Mira a disciplinare attentamente l’insieme dei servizi balneari, offrendo nuove possibilità ai gestori privati di ammodernare le proprie strutture produttive con interventi eco-sostenibili per attrarre e accogliere adeguatamente i visitatori anche d’inverno. Un impegno corale e deciso che ha bisogno della stessa Regione Lazio e degli organismi istituzionali. La sfida è quella di qualificare l’economia, realizzare occasioni di lavoro e rivitalizzare la qualità di vita dei nostri cittadini”.