Marco Fuoco

Con un messaggio sul suo profilo Facebook, Marco Fuoco ha smentito il suo passaggio alla Lega. E rincara la dose.

Passa alla Lega, sì o no?

Assolutamente no! Non ho mai aperto nessun dialogo con gli esponenti della Lega, mai.

Neanche nel passato? Ad esempio nel post Di Giorgi?

No e non ho mai incontrato esponenti della Lega. Non ci ho mai preso neanche un caffè e non ci sarebbe nulla di male. Non ci siamo mai incontrati neanche in modo informale. A me interessa la politica locale, in funzione di quella farò delle scelte, questa è la verità. Ad oggi non ho intenzione di fare chissà quale percorso politico, non ci sono opportunità.

Con Forza Italia però è addio?

Credo di sì, se il sistema rimane questo, qualche problema c’è. Io conosco gli elementi di Forza Italia, qualcuno ha voluto tirare fuori il mio passaggio alle Lega per tenermi lontano da un dialogo futuro. Io non ho fatto nessun passaggio. Sono entrato in Forza Italia in modo autonomo. In quel momento bisognava creare una forza maggiore e serviva portare avanti un’azione di governo particolare. Abbiamo fatto un certo tipo di percorso ma io non ho mai dichiarato di essere di Forza Italia.

Mi sono sempre dichiarato autonomo, sono un uomo di centro. Posso essere di centrodestra o di centrosinistra. Nella Lega ci sono tanti colleghi centristi ma non posso essere attratto da chi ha avuto a che fare con me. Sono attratto dalle dinamiche di governo, da quello che noi vogliamo fare per la città. Se questo non succede, posso stare fermo. Io ho voglia che questa città riprenda fiato. Altro non mi interessa, voglio che Latina torna a vivere bene. Latina è stata danneggiata da chi non ha avuto una visione a lungo termine.

Qual è il suo futuro?

Sto osservando quello che succede. A me piacerebbe partecipare a una formazione che dia un progetto alla città e risposte ai cittadini. Ci sono un’infinità di cose da fare per questo territorio.