lunedì 22 Aprile 2024
spot_img

Manganellate e calci all’ex consigliere comunale: mistero sull’aggressione ad un avvocato pontino

“Mio cognato il 6 gennaio ha subìto un agguato. Un’auto l’ha seguito in una strada isolata qui vicino, dove va di solito, sempre alla stessa ora, a far passeggiare il cane. Un uomo è sceso dalla macchina, gli ha chiesto se il cane era pericoloso, poi ha tirato fuori un manganello telescopico e lo ha picchiato”.

Questo quanto denunciato dalla scrittrice e ambientalista Manuela Salvi, in merito a quanto successo all’ex consigliere comunale di Formia, l’avvocato Christian Lombardi.

“Prima di andarsene – prosegue la Salvi – gli ha detto: “Nun te scurdà”. Non ti dimenticare. Una frase da fiction savianoide. Non sappiamo chi sia il mandante di questo avvertimento né di cosa volesse avvertirlo. Siamo in attesa che le istituzioni facciano il proprio dovere e indaghino, che chiedano ai vicini la registrazione delle loro telecamere di sicurezza per risalire al veicolo. Non ci spieghiamo la cosa perché mio cognato è un cittadino comune, un avvocato civilista di provincia che rispetta le regole e ha una vita normalissima.

Quello che non è affatto normale è invece il nostro territorio, questa palude tra Latina e Caserta che sulle mappe non esiste e che le fiction di genere le fa impallidire. Un territorio che dopo essere stato svenduto al miglior offerente, un pezzo alla volta, adesso va alla deriva insieme a noi cittadini che nove volte su dieci siamo lasciati soli. E siamo noi, ovviamente, – conclude Salvi – a dover avere paura, perché “i cattivi” non ne hanno affatto”.

Misterioso, almeno per il momento, il movente dell’aggressione, tanto che le forze dell’ordine non escludono un clamoroso scambio di persona. L’episodio, avvenuto in zona Mergataro a Formia, ha infatti coinvolto un uomo universalmente riconosciuto come per bene, mite e benvoluto. Presidente dell’associazione “Un’Altra Città”, è stato avvicinato e minacciato mentre portava a spasso il cane.

Da quanto ricostruito, l’aggressore sarebbe arrivato nei pressi della vittima a bordo di un’auto scusa; sceso si è avvicinato all’avvocato e l’ha colpito con due manganellate contro la spalla e il gomito. Non solo, l’uomo lo avrebbe anche preso a calci.

Sul caso, indagano gli agenti di Polizia del Commissario di Polizia di Formia che hanno già ascoltato la testimonianza dell’ex consigliere comunale.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img