Sequestrato, in via preventiva, dai carabinieri un immobile a Sperlonga sul quale erano stati eseguiti lavori edilizi, con incremento di cubatura, finalizzati al cambio di destinazione d’uso da ristorante, a turistico/ricettivo.

La struttura, estesa su circa 300 metri quadri e del valore approssimativo di un milione di euro, è stata affidata in custodia giudiziale al responsabile, che dovrà rispondere, in concorso, del reato di lottizzazione abusiva.

I sigilli sono stati apposti ieri, 26 febbraio 2020, dai militari in ottemperanza al decreto emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina, che concordava con le risultanze investigative raccolte dai carabinieri stessi.