venerdì 30 Settembre 2022

Lotta al tumore al seno, la Lilt chiede ai sindaci pontini di illuminare le città di rosa

di Redazione – Torna anche quest’anno la campagna mondiale “Nastro Rosa”, per sensibilizzare contro il tumore al seno. Migliaia di città del mondo hanno aderito e illumineranno di rosa un edificio, un monumento, ma anche paesaggi e fontane durante il mese di ottobre. Il presidente della Lilt di Latina, Alessandro Rossi, allo scopo di dare massima visibilità alla campagna, ha scritto ai sindaci dei 33 comuni della Provincia per chiedere di aderire e illuminare di rosa una location che possa autorevolmente rappresentare il territorio.

“Siamo convinti – ha dichiarato Alessandro Rossi – che i Sindaci con le loro amministrazioni abbiano il diritto-dovere di interessarsi di questa problematica per la indiscutibile ricaduta di salute pubblica”. Il Presidente ha ricordato che la Campagna Nastro Rosa nasce per sconfiggere il tumore al seno. “Una battaglia prima di tutto culturale, – ha continuato Rossi – le cui linee strategiche a livello mondiale consistono nel ricercare sistemi di collaborazione con istituzioni, enti, associazioni, scuole, aziende, mezzi di comunicazione, società civile, personalità e cittadini, per promuovere la cultura della prevenzione e dell’educazione in campo oncologico”. Il tumore al seno è uno dei fattori che maggiormente provoca decessi nel genere femminile. In Italia ogni anno si registrano circa 50.000 nuovi casi. E la tendenza è in forte crescita. Fortunatamente, sottolinea Rossi, grazie ai programmi di screening nazionale, al miglioramento delle tecniche diagnostiche e delle terapie chirurgiche e mediche, il tasso di mortalità è calato. “Oggi la guaribilità per il tumore al seno è del 90% circa, ma si potrebbe già raggiungere la quota del 98%, con la finalità di raggiungere la mortalità zero”, ha argomentato ancora Rossi, secondo cui tale obiettivo sarebbe possibile solo promuovendo la cultura della prevenzione e dell’educazione in campo oncologico. A questo serve l’iniziativa “Nastro Rosa”. “Negli anni passati nella nostra provincia sono state illuminate di rosa le Torri Comunali di Latina e Sabaudia e la Torre di Mola a Formia: l’auspicio è che quest’anno giunga la concreta adesione di un numero molto maggiore di amministrazioni comunali – ha dichiarato ancora Rossi – oltre che di rappresentanti istituzionali, politici, del mondo della cultura, dello spettacolo, della scuola e dell’associazionismo”.

CORRELATI

spot_img
spot_img