mercoledì 28 Settembre 2022

Dopo il “Lollo gate” incarichi a Napoli, gli avvocati chiedono un’ispezione al Tribunale di Latina

Dopo lo scandalo Lollo a Latina, il Tribunale ha deciso di dirottare alcuni incarichi ai professionisti di Napoli. Una decisione che non è piaciuta affatto agli avvocati che tramite il Presidente dell’ordine Lauretti si sono appellati al Ministro della Giustizia Orlando, anche in occasione della sua visita a piazza Buozzi.

Gli avvocati, insieme ad altre categorie professionali, si sono sentiti “destinatari di un provvedimento punitivo che ha fatto ricadere su tutti indistintamente colpe di pochi” senza riscontrare “un analogo comportamento punitivo nei confronti dei giudici che insieme a Lollo componevano i collegi le cui decisioni sono oggetto dell’inchiesta”.

Per questo Lauretti chiede al Guardasigilli un’ispezione ministeriale al Tribunale di Latina al fine di “accertare a quale logica risponda la nomina di professionisti di un’altra regione non essendoci criteri per la designazione; se tale prassi corrisponda ad una corretta amministrazione della giustizia; se aggravi di costi e difficoltà derivanti da tale metodo siano compatibili con la politica di contenimento e razionalizzazione dei costi”.

CORRELATI

spot_img
spot_img