Fico il parco a tema sul cibo più grande del mondo. Sezze c'è

Zucchino setino, si proprio così. A Fico (fabbrica italiana contadina) a Bologna, il più grande parco dedicato al cibo del mondo, 100.000 metri quadrati. Fa bella mostra di se lo zucchino setino, che forse i vecchi artisti setini dei campi o i loro eredi ricordano è “Varietà della tipologia “romanesco” con frutti cilindrici di colore verde scuro e costolatura verde chiaro; il fiore è persistente con attaccatura tale da permetterne la freschezza. Produzione abbondante di frutti lunghi 17-18 cm. Varietà adatta alla coltura in serra e campo”.

 Quello piccolo e tenero dei nostri contadini, ora giunto agli altari del nuovo tempio del cibo. Mio nonno Lidano, contadino setino, diceva del suo campo: “è nu giardino” e criticava quello più sciatto del vicino: “se ci commatteva io saria no giardino”. Ed il giardino non è quello all’italiana dei nobili con erbetta e siepi sistemate ad arte, ma era il tripudio dei sapori di ortaggi unici. Gli ortaggi che poi erano, e sono, la base della cucina ebraica romana che, essendo gli ebrei gli unici romani non chierici e non pastori, era la cucina di Roma. Un bel riconoscimento di una antichissima e ricchissima cultura contadina. L’orgoglio di una comunità che ha il dovere di “coltivare” il suo amore per la terra, terra setina che in certi posti è così nera e fina da essere il vero miracolo di Dio, insieme all’acqua che da noi è generosa. Del resto Sezze è a fior d’Abramo.

Il futuro? Sta nella cultura del nostro passato, una cultura che non è memoria, ma capacità di costruire in continuità il nostro domani.