Il Network Europeo delle Polizie Stradali “ROADPOL” continua il suo lavoro per far aumentare la consapevolezza sociale del fenomeno della mortalità ed incidentalità grave sulle strade europee.

L’obiettivo è quello che ci si è posti a livello comunitario, ovvero ridurre del 50% il numero delle vittime sulle strade entro l’anno 2030.

Elevare gli standard di sicurezza stradale armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo attraverso campagne di comunicazione ed operazioni congiunte tra le Polizie Stradali europee.

Oggi, in occasione della giornata europea zero vittime sulla strada, la Polizia Stradale del Lazio e dell’Umbria sarà in campo su strade ed autostrade italiane per interventi mirati proprio alla riduzione delle principali cause di mortalità in strada, ovvero: l’elevata velocità, il mancato utilizzo dei dispositivi di sicurezza, dei sistemi di ritenuta per i bambini, del casco e l’uso del telefono cellulare alla guida.

L’iniziativa sarà accompagnata dallo svolgimento parallelo di iniziative di prevenzione e sensibilizzazione rivolte alla collettività.

Tutti coloro che vorranno sostenere la campagna sono invitati a visitare la pagina web: www.roadpolsafetydays.eu. Cliccando il tasto “pledge” (impegno) ciascun utente della strada, inserendo i propri dati, sottoscriverà formale impegno a rispettare le regole del codice della strada nell’ottica della riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee.