mercoledì 5 Ottobre 2022

Leucemia mieloide cronica, guarire si può: AIL: “si rimette il 51,6% dei pazienti”

Secondo un recente studio, diffuso dall’Ail, Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, oltre il 50% dei malati di leucemia mieloide cronica guarisce completamente a un anno dalla sospensione della terapia.

“Le malattie del sangue sono sempre più curabili e i risultati della ricerca eccezionali, qualche volta addirittura impensabili- spiega all’agenzia DIRE Franco Mandelli, presidente di Ail -. Protagonista della cura della leucemia mieloide cronica è il farmaco Nilotinib (di Novartis), che appartiene alla classe degli inibitori della tirosin-chinasi Bcr/Abl”.

Un recente studio della casa farmaceutica, infatti, dimostra come “dopo 3 anni di terapia- prosegue Mandelli – il 51,6% dei 190 pazienti con leucemia mieloide cronica che aveva raggiunto una risposta molecolare profonda è stato in grado di interrompere la terapia rimanendo in remissione per 48 settimane”.

“La cura della leucemia mieloide cronica ha visto due rivoluzioni nella sua storia – spiega Giuseppe Saglio, professore di Ematologia dell’Università di Torino -: la prima è stata l’introduzione dell’Imatinib, il primo farmaco molecolarmente mirato che inibisce il gene che causa la leucemia che ha portato risultati stupefacenti in termini di sopravvivenza dei malati. La seconda rivoluzione è la possibilità che i pazienti sospendano la cura senza che la malattia si ripresenti. Quando il 100% dei pazienti guarirà sarà la terza e definitiva rivoluzione e ci dedicheremo ad altre malattie”.

La Giornata nazionale sarà infine l’occasione per presentare la X edizione di ‘Sognando Itaca’, l’iniziativa Ail che da dieci anni valorizza la vela-terapia come risorsa per migliorare la qualità di vita dei pazienti ematologici. La barca a vela, partita da Trieste il 4 giugno con a bordo un equipaggio formato da skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi, approda a Itaca domani, proprio nella Giornata nazionale dell’Ail. Come ogni anno per la Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma gli ematologi saranno a disposizione per fornire consigli e risposte al numero verde Ail (800.226.524) domani dalle 8 alle 20. Tutte le informazioni sulle iniziative e gli incontri promossi dalle sezioni Ail in occasione della Giornata sono disponibili sul sito www.ail.it

CORRELATI

spot_img
spot_img