di Daniela Pesoli – Il sindaco di Lenola, Fernando Magnafico, ha comunicato ai cittadini che nel paese si è registrato un nuovo caso di positività al Covid 19 e, nell’occasione, ha spiegato le azioni del Comune messe in campo per fronteggiare le difficoltà economiche delle famiglie.

In merito al contagio, il sindaco ha spiegato che dovrebbe essere avvenuto fuori dal  territorio di Lenola per ragioni di lavoro inderogabili.

Circa la crisi economica, ha comunicato che sono molte le famiglie in stato di povertà e fragilità e che il Comune si sta attivando per venire loro incontro.

“Con l’ausilio della Croce rossa – spiega Magnafico – abbiamo risolto qualche criticità, ma abbiamo bisogno di altro. Se le misure promesse da Governo e Regione diventeranno concrete, abbiamo già istituito una cabina di regia con il Centro operativo comunale e con i volontari della Protezione civile e siamo pronti a distribuire gli aiuti a chiunque ne avesse bisogno”.

Infine, il sindaco di Lenola, è intervenuto sui fondi stanziati dallo Stato.

“Riguardo ai 4 miliardi e mezzo di euro circa che lo Stato starebbe per distribuire ai Comuni, c’è da precisare che si tratta di fondi erariali che ogni anno vengono destinati ai comuni. Sono già iscritti in bilancio per le spese fisse degli enti locali, si sta solo anticipando il trasferimento di cassa. Più interessante, invece è il discorso dei 400 milioni di euro di buoni spesa: come ente siamo pronti per arrivare alle famiglie indigenti e distribuirli, accompagnando questi buoni con le altre misure che la Regione Lazio ha promesso di mettere in campo nei prossimi giorni”.