lunedì 3 Ottobre 2022

Latina, si torna a teatro: presentata la stagione estiva “Milagro”

Si torna a teatro. A Latina è stata presentata la stagione estiva: si chiama “Milagro” e si svolgerà tra l’Arena del museo civico Cambellotti e il Campo Coni.

Otto gli spettacoli di prosa promossi in collaborazione tra l’Atcl – Circuito multidisciplinare dello spettacolo dal vivo del Lazio e l’amministrazione Comunale di Latina.

Sette di questi spettacoli si svolgeranno all’Arena Cambellotti e vedranno, sul palco allestito per l’occasione dal Comune di Latina (con una capienza di 500 posti nel rispetto delle normative anti-Covid), calcare di nuovo le scene attori e artisti come Iaia Forte, Javier Girotto, Massimo Wertmüller, Anna Ferruzzo, Massimo Popolizio, Clemente Pernarella, Melania Maccaferri, Alessio Boni, Marcello Prayer, Antonio Rezza, Flavia Mastrella e molti altri ancora.

Uno spazio speciale è dedicato ai bambini con la messa in scena de “I tre porcellini”, un classico prodotto dall’Accettella Teatro.

Anche il Campus Internazionale di Musica ha inserito un Ensemble di Ottoni che farà parte della 57esima edizione del Festival Pontino di Musica.

Al Campo Coni si svolgerà, invece lo spettacolo “Ti racconto una storia” con l’attore di teatro e cinema Edoardo Leo. Uno spettacolo nato dalla collaborazione di Ventidieci, il Teatro Moderno di Latina e l’Atcl.

Seguirà un ciclo di altri due spettacoli che saranno realizzati sempre al Campo Coni con Massimo Ranieri, prodotto dall’Associazione Eleomai di Alfredo Romano e il comico romano Maurizio Battista, prodotto da Ventidieci.

Ieri alla conferenza stampa erano presenti il sindaco di Latina Damiano Coletta, l’assessore Silvio Di Francia, l’attore e regista Clemente Pernarella e i vertici dell’Atcl, Luca Fornari e il direttore artistico Alessandro Berdini.

Milagro, nelle parole di Clemente Pernarella e dell’Assessore Silvio Di Francia, non riguarderà soltanto la città di Latina, ma intende diventare una Rassegna di Teatro e Musica sull’intero territorio pontino. Altri spettacoli si svolgeranno, infatti, nei Giardini di Ninfa e sotto la Torre Idrica di Pontinia. Sarà comunque Latina a svolgere il ruolo di città punto di riferimento di questa prima edizione.

Il sindaco di Latina ha espresso l’auspicio che questa prima stagione teatrale prefiguri una ripartenza di un settore fortemente penalizzato dalla pandemia. “Per ripartire – ha detto Coletta – occorre fare rete e questo è una buon inizio che nasce dalla collaborazione tra Atcl, imprese culturali della città e Amministrazione, oltre, naturalmente l’Atcl che ci è sempre stata vicina”.

“Siamo contenti di poter tornare ad incontrare il pubblico in presenza – hanno commentato dalla Atcl – di poter delineare con l’amministrazione di Latina, un percorso emozionale attraverso la grande letteratura che ha creato il nostro immaginario ed ospitare spettacoli di grandi artisti del teatro. Ancora di più la possibilità di realizzare una rete con operatori del territorio per potenziare la proposta culturale riteniamo essere una grande possibilità per tutti noi, convinti che solo con la sinergia si possa uscire da questo difficile momento”.

Non finiscono qui gli eventi dell’Estate di Latina, che si svolgerà attraverso un bando che sarà pubblicato a giorni e che vedrà spettacoli e iniziative alternarsi in più luoghi della città, dalla marina ai Giardini del Comune.

Nell’Arena Cambellotti oltre la prosa è previsto uno spettacolo in ricordo di Aldo Bassi, il jazzista molto amato a Latina scomparso un anno fa.

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img