“Latina, Pontino e Isole” è questo il titolo della guida di Repubblica dedicata al territorio pontino.

Attraverso decine di itinerari tematici, dentro e fuori la città, il volume esplora un territorio da vivere tutto l’anno, grazie ad un dettagliato calendario di eventi ed appuntamenti mese per mese.

Il nuovo volume disponibile in edicola e in libreria si intitola e porta il turista alla scoperta delle meraviglie del territorio, tra itinerari archeologici, naturali e del gusto.

In copertina i giardini di Ninfa, all’interno le meraviglie: dai borghi d’incanto incastonati nell’entroterra alle spiagge da cartolina del litorale, dall’artigianato d’eccellenza ai prodotti simbolo di un territorio, fino ai parchi, alle oasi protette e alle bellezze delle isole pontine.

C’è tutto il bello e il buono della provincia di Latina nella nuova “Guida ai sapori e ai piaceri” di Repubblica.

Apre la Guida il racconto inedito dello scrittore Premio Strega Antonio Pennacchi.

È dedicato invece a Sabaudia il racconto di Francesco Totti, che in sei pagine ricorda i suoi luoghi e momenti del cuore in famiglia sulla costa tirrenica.

Questa Guida è stata pensata proprio per essere un collante tra tante realtà diverse ma affini, legate da una contiguità storica e geografica che se ben sfruttata – interviene il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, nella sua introduzione al volume “Latina, il Pontino e la scommessa futura – può costituire la chiave di volta per il rilancio e il futuro di un enorme territorio che aspetta solo di essere conosciuto fino a fondo”.

Gli itinerari urbani sono 10, vere e proprie passeggiate in città alla scoperta, ad esempio, delle architetture razionaliste, dei mercatini e dei negozi, della vita notturna, dei musei e dei set cinematografici allestiti nella città di fondazione. Ricchi di chicche e curiosità poi sono gli articoli dedicati alle isole di Ponza, Gavi, Palmarola, Zannone, Ventotene e Santo Stefano.

C’è anche una sezione delle Coste da non perdere, costituita da itinerari che partono dalle spiagge più belle della provincia, da Gaeta a Sperlonga fino a San Felice Circeo e Sabaudia.

Gli itinerari naturali compongono un viaggio tra bellezze uniche come i Monti Aurunci, i Monti Lepini e l’Oasi di Ninfa, oltre al Parco Nazionale del Circeo, con i laghi e la sua biosfera. L’antica città di Norba, il tempio di Giove Anxur, la Grotta di Tiberio e Minturno sono poi solo alcuni dei luoghi raccontati dagli itinerari archeologici, mentre gli itinerari del gusto sono caratterizzati dal filo rosso dell’eccellenza: prodotti straordinari come kiwi di Latina, mozzarella di bufala, fichi di Pisterzo, carciofi di Sezze e favetta di Terracina, che diventano punti di partenza per scoprire il territorio.

La presentazione della guida ci sarà il 2 dicembre prossimo presso il museo Cambellotti, alle 10.30.