martedì 31 Gennaio 2023

Latina, l’opposizione compatta, eccetto il Pd, chiede un consiglio sul caso Caprì

Depositata questa mattina in comune una richiesta di convocazione per un consiglio comunale.

All’ordine del giorno la vicenda delle dimissioni dell’assessore alle attività produttive, Giulia Caprì.

Le firme apposte sulla richiesta sono quelle di Alessandro Calvi, Giorgio Ialongo e Giovanna Miele, per Forza Italia, Andrea Marchiella, Raimondo Tiero e Matilde Celentano per Fratelli d’Italia, Massimiliano Carnevale per la Lega, Massimo Di Trento per il Gruppo Misto e da Matteo Coluzzi.

Fare chiarezza su quanto sta accadendo, anche a fronte dell’immobilismo di cui da tempo il Comune di Latina, è caratterizzato è l’obiettivo.

Sei assessori in fuga su nove non sono una casualità ma una debacle.

Le laconiche spiegazioni fornite a mezzo stampa dal sindaco Coletta non possono, infatti, essere la panacea per le tante criticità e ferite aperte in città.

I cittadini, tra servizi al palo e disagi, sono esasperati.

Ora si dovranno attendere i 20 giorni canonici entro i quali deve essere convocato il consiglio comunale.

Nodo politico ed amministrativo esiste e va sciolto.

Altre firme si aggiungeranno fatta eccezione per il Pd che, per voce dei consiglieri Forte e Zuliani, supportati dai vertici provinciali e comunali, Moscardelli e Cozzolino, intanto spiega che non firmerà alcuna mozione di sfiducia con il centrodestra perchè le posizioni sono troppo distanti.

“Il Pd non firmerà mozioni di sfiducia perché Lega e Fratelli d’Italia sono forze incompatibili nell’assise comunale di Latina con cui condividere atti in comune. Fratelli d’Italia ha fatto scempio del Comune di Latina per il modo disastroso di amministrare e per il legame con il clan Ciarelli-Di Silvio. La Lega, oltre all’ipotizzato legame con i clan, propone ogni giorno – spiegano gli esponenti del Pd – con linguaggio violento e cinico disvalori rispetto ai quali il PD è radicalmente alternativo”.

Peccato che nessuna mozione ad oggi sia stata presentata, ancora.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img