cittadella giudiziaria Latina
Il cantiere della cittadella giudiziaria a Latina

Latina, o meglio la città delle tante sfide da vincere.

Una realtà con una storia, seppur giovane alle spalle, ma segnata dal sacrificio e dall’impegno degli uomini e delle donne che l’hanno costruita ancora  con un percorso tutto da scrivere.

Dopo gli anni d’oro legati all’avvento della Cassa del Mezzogiorno. Dopo il rapido sviluppo economico che era stato caratterizzato dall’arrivo di eccellenze come quella rappresentata dalla tecnologia e dall’innovazione che avevano reso il capoluogo pontino il centro di riferimento,di studio e ricerca del nucleare, tutto sembra essersi arenato.

Le aspirazioni sono rimaste sulla carta in un corso e ricorso alla storia che non ha mai visto, purtroppo, la concretizzazione dei tanti progetti che avrebbero potuto contribuire al consolidamento del percorso effettuato ma anche di una crescita mai compiuta sul piano economico.

Le battaglie politiche, le lungaggini burocratiche non hanno mai messo in cantiere opere infrastrutturali, a partire dala Roma Latina ma anche il completamento della Monti lepini che potrebbero far uscire da un isolamento ultra decennale un territorio fatto di piccole  e medie imprese che non hanno sbocchi sul resto dell’Italia e dell’Europa.

La città universitaria non è mai stata compiuta con un progetto di ampio respiro in cui i giovani, nonsolo di Latina e provincia ma provenienti da tutta Italia, potessero essere e sentirsi protagonisti.

La cittadella giudiziaria, l’ex Icos, l’ex Svar sono quello che resta di tante ambizioni condannate a restare splendidi disegni di sviluppo, forse, futuro.