L’emergenza e l’allerta restano alte a Latina, nella sua provincia come nel resto del mondo.

I numeri restano impietosi ma la solidarietà sta portando piccole luci di speranza.

E’ quello che è accaduto in queste ore all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove grazie ad un gruppo di volontari, sono state donate 200 visiere protettive per gli operatori sanitari.

L’idea nasce da Giampietro Bordignon con la sua Asd Nuovo Latina, che ha coordinato i volontari e il progetto insieme al Comune di Latina, l’assessore Simona Lepori, il consigliere Dario BelliniElettra Ortu La Barbera e il consigliere e radiologo del Goretti, Maria Grazia Ciolfi. La consegna in ospedale è avvenuta alla presenza del sindaco Damiano Coletta.

“In particolare – ha commentato Bellini – ci teniamo a ringraziare Giorgio e Alessandro Scarpa, Fabrizio Cuseo, Cristian Melotto, Alessandro Rossi, Paolo Bianco, Gianmarco Montemurro, Sabrina Ganelli che hanno prodotto queste visiere e lavorato ininterrottamente per giorni per realizzare questo semplice, ma utilissimo presidio sanitario”.

La produzione sta andando avanti e che si prevede a breve la donazione di un altro stock di altre 200 visiere.

“Un’altra produzione è stata avviata anche da altri due imprenditori locali: Piera e Pierluigi Moretti. La consegna, prevista già la prossima settimana, è per la protezione civile e riguarda mascherine miste, tra monouso e lavabili. Siamo grati – conclude Bellini – a nome della città per queste iniziative di solidarietà e siamo anche molto fieri di come sta reagendo Latina all’emergenza coronavirus, tra il rispetto delle norme di sicurezza e la solidarietà da più parti: la città sta mostrando la parte migliore di sé, e di questo non possiamo che essere orgogliosi”.