La scuola materna di via Pantanaccio a Latina resta nella morsa dei disagi.

Sulla vicenda, raccogliendo l’appello dei genitori, è intervenuto il consigliere comunale della Lega, Vincenzo Valletta.

L’esponente del Carroccio ha depositato in queste ore una interrogazione con l’obiettivo di fare chiarezza sulla situazione a tutela, in primis, dei piccoli che frequentano la scuola.

Nell’atto si chiede, al sindaco di Latina Damiano Coletta e agli assessori competenti in materia, la tipologia dei lavori effettuati a febbraio 2017 e nel 2018 certificazione attestante la corretta esecuzione degli stessi nonchè la spesa sostenuta per l’impermeabilizzazione del lastrico solare.

Si chiede, inoltre, di sapere la ragione per cui sia stata collocata una pannellatura in lamiera in corrispondenza dell’entrata dell’edificio.

“E’ assurdo – spiega valletta – che dopo tre anni persistano le stesse criticità che impediscono la normale fruizione delle aule e della scuola in generale. I nostri figli hanno diritto a scuole sicure e non soggette a lavori tampone tra l’altro di dubbia efficacia come dimostra lo stato in cui la scuola di Pantanaccio ancora versa”.

Il 28 ottobre all’ingresso della scuola sono state riscontrate, infatti, infiltrazioni di acqua che hanno interessato oltre ai soffitti e ai controsoffitti anche l’impianto elettrico a servizio dell’edificio.

“Nei giorni scorsi per porre rimedio a quanto verificatosi – continua Valletta – sono stati effettuati alcuni lavori di manutenzione ed è stata apposta su una porzione del lastrico solare della scuola, all’altezza dell’ingresso, una pannellatura in lamiera. Credo sia legittimo chiedere chiarezza su quanto accaduto sinora e mi aspetto da chi governa questa città risposte chiare ed immediate”.