contratti in scadenza
La centrale nucleare di Borgo Sabotino

Lo smantellamento della centrale nucleare di Latina procede.

La Sogin ha affidato alla Ambienthesis spa, del gruppo Green Holding, che ha  ottenuto, quale mandataria del costituito RTI, un ordine da parte di Nucleco spa, società del Gruppo Sogin, il servizio di trasporto e smaltimento in discarica dei rifiuti pericolos.

Si tratta dei rifiuti derivanti dallo scavo delle fosse “A” e “B” della centrale di Latina.

Ambienthesis rappresenta in Italia uno dei principali operatori integrati nel settore delle bonifiche ambientali e della gestione dei rifiuti industriali.

In particolare, il gruppo opera nelle seguenti aree: bonifiche e risanamenti ambientali; trattamento, recupero e smaltimento di rifiuti industriali; attività di ingegneria ambientale.

L’importo totale dei lavori è pari a circa 700 mila euro.

Gli interventi saranno completati entro giugno 2019.

La centrale di borgo Sabotino, costruita da Eni nel 1958 ha interrotto la sua attività nel 1987, all’indomani del referendum sul nucleare in Italia.

Ed oggi si procede verso il completamento delle procedure di smantellamento necessario a liberare il territorio dai cosiddetti vincoli radiologici.