mercoledì 28 Settembre 2022

Latina, la candidata Annalisa Muzio: “Noi siamo il terzo polo”


Annalisa Muzio si è presentata questa mattina alla città ufficializzando la sua candidatura a sindaco di Latina con il movimento Fare Latina in vista delle elezioni amministrative del prossimo autunno.

Al tavolo, al suo fianco, anche l’ex assessore provinciale Fabio Bianchi, che ha deciso di sostenere il progetto di Fare Latina tornando in politica dopo molti anni di assenza.

Oggi muove i primi passi il terzo polo”, ha esordito l’avvocato, presidente della Consulta dei Borghi, dell’associazione Minerva e dell’Osservatorio per lo sport e il turismo sportivo della provincia di Latina, che vede al su fianco anche il Movimento Sport e Giovani Latina, Fare Latina Borghi e Fare Latina Cultura.

Una squadra che ha scelto di condividere con me questo percorso solo ed esclusivamente per convinzione e non per convenienza, per amore della città e mettendosi al servizio dei cittadini. Chi si avvicina a Fare Latina sa cosa fare e da che parte stare. Abbiamo scolto di voltare le spalle ai personalismi, alle antipatie, ai veti incrociati per costruire, insieme, uno spazio che sia la casa di tutti coloro i quali hanno come unico obiettivo il tema del ‘Fare’” continua Annalisa Muzio.

Ci presentiamo alla città con un’idea fortemente e orgogliosamente civica, connotata da una forte militanza politica di ognuno dei membri oggi qui presenti, che costituiscono anime diverse per genesi e percorso politico ma che hanno convenuto su un concetto ineludibile e, soprattutto, non negoziabile: dare seguito ad un’idea di futuro per questa città ponendo in campo competenza, chiarezza di intenti e velocità di esecuzione. A prescindere dal colore. Il tanto auspicato terzo polo che sta prendendo forma e che continuerà a reclutare forze che si riconosceranno nel progetto, potrà essere e sarà l’unica vera alternativa a chi, per tutto il tempo addietro, ha rappresentato il crepuscolo di qualsiasi interpretazione realizzativa delle cose da fare” ha detto, con chiaro riferimento al dietro front di Latina in Azione.

Fare Latina è formato da figli del pragmatismo – ha poi spiegato la cadindata -, mossi da autentiche forze di volontà liberali che partono dal basso, uomini e donne assolutamente liberi e indipendenti che hanno creato il movimento e che ora sono pronti a confrontarsi con la cittadinanza”.

Poi ha parlato del programma: “Tre i punti cardine, partendo dalla semplificazione amministrativa e dalla necessità di far sì che le Consulte entrino in Comune perché sono la fonte inesauribile del confronto tra l’Amministrazione e i cittadini; poi l’ordinario che non deve diventare lo straordinario. Dobbiamo tornare ad avere il piacere di passeggiare per la città e penso al verde, alla cura delle strade, al turismo. E poi lo sviluppo, in particolare del litorale. Bisogna iniziare a piccoli passi e con investimenti per lo sviluppo della Marina, perché l’economia della città è anche lì – ha ribadito Annalisa Muzio -. E’ il momento di assumersi delle responsabilità, il ‘Fare’ non è una parola a caso. Dobbiamo agire e per fare questo non serve attività partitica, ma servono persone che fanno politica sui territori, che stanno in mezzo alla gente”.

Nel corso della conferenza sono intervenuti anche Shada Vitali, coordinatrice del Tavolo della Cultura e delle Arti, e Domenico Pappacena, presidente del Movimento Sport e Giovani:

FARE significa anche valorizzare quello che la nostra città già ha: la cultura – ha detto Vitali -. Latina è cultura ovunque, e questa cultura non va mostrata e “vantata” a gran voce. È per questo motivo è stato necessario unire in unico contenitore persone e strutture che fanno cultura di Latina. Da queato impegno è nato così il tavolo permanente della cultura e delle arti di Latina che conta più di venti strutture tra scuole di danza, di teatro, di musica e associazioni culturali di diverso indirizzo. L’esperienza maturata al Tavolo ci ha portato a contribuire fattivamente al programma di governo di Fare Latina per il quale abbiamo previsto azioni concrete in un documento programmatico che presenteremo via via nel corso della campagna elettorale“.

Latina ha un potenziale enorme non valorizzato nel settore dello sport – spiega Pappacena – soprattutto tra i giovanissimi. Il movimento è aperto a tutti coloro che hanno idee e progetti da mettere in campo, e a scrivere insieme a noi quella parte di programma di governo che la candidatura di Annalisa Muzio a sindaco di Latina saprà portare come priorità nell’amministrazione pubblica“.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img