Home Latina Latina in azione fuori dal terzo polo: ‘Alleanze inaccettabili’. Rizzo lascia il...

Latina in azione fuori dal terzo polo: ‘Alleanze inaccettabili’. Rizzo lascia il movimento

0
Il Sindaco Damiano Coletta e il Presidente del Consiglio Olivier Tassi

Dopo le voci delle ultime ore, arrivano le conferme ufficiali: Azione ritira il proprio appoggio al terzo polo, che candida a sindaco Annalisa Muzio, e lo fa spiegando dettagliatamente i motivi che hanno portato a questa decisione.

“La decisione di ritirare l’appoggio al terzo polo – scrivono gli esponenti del movimento – capitanato da Annalisa Muzio, è stata presa a maggioranza da tutti i componenti del direttivo di Latina in Azione con l’unica eccezione di Gerardo Rizzo. 

Occorre precisare che il direttivo in questione è stato costituito tra gli iscritti ad Azione, per supportare le attività di elaborazione di proposte politiche per la città di Latina, esso è una organizzazione informale in cui si condividono idee e progetti e si coordinano i gruppi di lavoro tematici. 

Dal punto di vista della rappresentanza politica il referente per Latina è Olivier Tassi, come si può verificare sul sito ufficiale (Azione.it), inoltre per poter impegnare Azione nelle competizioni elettorali è necessario il consenso dei livelli regionali e nazionali che pur lasciando ampia autonomia sulle scelte locali, esercitano una legittima revisione di compatibilità e coerenza con i principi fondanti e i valori di Azione.

Da questa verifica di coerenza nasce la decisione di non sostenere la lista di Annalisa Muzio, alla luce delle recenti alleanze intercorse con forze politiche e movimenti, come ItalExit, che si pongono in netta contrapposizione con i valori europei e democratici a cui si ispira Azione e che erano alla base della formazione del Terzo Polo di cui Olivier Tassi è stato il principale promotore a Latina tra le varie forze politiche in campo. 

Dispiace che la stampa locale abbia riportato affermazioni di Gerardo Rizzo a nome di Azione senza verificare che non ricopre alcun ruolo ufficiale e che si trattava di opinioni a titolo personale, non rappresentando in alcun modo la posizione di Azione.

Infine lo stesso Gerardo Rizzo, decidendo di continuare a sostenere il Terzo polo, ha contestualmente deciso di lasciare il direttivo di Latina in Azione.

Exit mobile version